Spazio PA

Ristrutturazione delle scuole, presto 1 miliardo di euro per l’antisismica

Procedure più veloci per la realizzazione degli interventi di edilizia scolastica. È l’obiettivo dell’accordo siglato in Conferenza Unificata promosso dal Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Marco Bussetti, in collaborazione con la responsabile per gli Affari Regionali, Erika Stefani.

Con le regole più snelle ipotizzate dal nuovo sistema, promette il Ministro, sarà sbloccato presto il primo miliardo di euro per l’antisismica.

L’accordo mira a ridurre i tempi per l’assegnazione agli Enti locali delle risorse per la messa in sicurezza delle scuole, con meno decreti e atti ministeriali da produrre. Per tradurre questa novità in pratica, sarà probabilmente necessario modificare una serie di norme che regolano le procedure di assegnazione e trasferimento dei fondi dalle Amministrazioni centrali agli Enti locali.

Un’altra semplificazione proposta dall’accordo approvato è la centralizzazione delle risorse destinate all’edilizia scolastica. Tutti gli stanziamenti verrebbero concentrati sul Fondo per la programmazione triennale degli interventi e i pagamenti verrebbero effettuati direttamente agli Enti beneficiari, senza passaggi intermedi. Non è chiaro se si tratta di risorse che verranno stanziate con manovre future o se saranno trasferite anche quelle messe a disposizione dai Governi passati, ma non ancora impegnate. Per velocizzare maggiormente la realizzazione degli interventi, l’accordo si pone l’obiettivo di migliorare l’Anagrafe dell’edilizia scolastica attraverso un sistema di aggiornamento in tempo reale che consenta una maggiore trasparenza e velocità nell’individuazione degli interventi prioritari.  Nell’accordo sono poi previste risorse per la progettazione a sostegno degli Enti locali , inoltre subito un miliardo per l’antisismica.

Il Ministero ha così sbloccato il primo miliardo per l’antisismica, quanto prima il via libera alla programmazione triennale 2018/2020; definito anche, una volta per tutte, i criteri di riparto a livello regionale delle risorse, con un’attenzione particolare alle zone sismiche: saranno utilizzate ogni volta che ci sono fondi da assegnare, senza dover più predisporre decreti diversi per ciascun finanziamento ; Anci dovrà quindi disporre delle risorse per intervenire.

(estratto da articolo del 07/09/2018)

  • 1
  • 2

Contatti

Piazza Duomo, 9 (c/o Provincia di Siena)
53100 SIENA (Siena)

Tel. +39 0577 241644

Centralino: Tel. +39 0577 2411 
www.terredisienalab.it
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

PEC : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Dati societari

Terre di Siena Lab Srl
Società soggetta a Direzione e Coordinamento dell’Amministrazione Provinciale di Siena.

Sede Legale: Piazza Duomo 9 - 53100 SIENA
Capitale Sociale € 107.168,76 i.v.
C. F./P. IVA e N° iscr. Registro Imprese di Siena: 01422570521
N°R.E.A SI-146.479

Dove siamo